Dentiere e Protesi Mobili Tradizionali a Padova

Con il termine dentiera si fa riferimento a quella che professionalmente viene detta “protesi mobile tradizionale”.

Tale protesi si appoggia sulle gengive e può rivelarsi più o meno stabile in relazione a:

  • l’esperienza dello specialista
  • la qualità del manufatto preparato dal dentista o dal laboratorio odontotecnico
  • l’altezza della cresta ossea rimanente al termine delle estrazioni dentarie
  • la densità della saliva del paziente (più è liquida, meno stimola l’effetto ventosa)

Mano a mano che si eseguono estrazioni dentarie e con l’uso estensivo di protesi mobili la cresta ossea si consuma. Se la cresta ossea è molto consumata, viene meno la stabilità delle protesi.

Questo è il classico caso in cui si dice che la dentiera balla e di conseguenza la masticazione non è efficiente. Per questa ragione ci si serve di paste che stabilizzano la dentiera alla gengiva per alcune ore.

COMPILA IL FORM A FIANCO PER PRENOTARE UN APPUNTAMENTO

Anche se la dentiera mobile costa meno della dentiera fissa, presenta diversi svantaggi che la rendono meno conveniente dell'alternativa:

  • minore efficienza
  • poca stabilità nella masticazione (può fuoriuscire dalla bocca quando si parla)
  • deve essere rimossa dalla bocca di notte
  • può causare dolore alle gengive

Questa categoria di protesi può rientrare nel gruppo delle protesi rimovibili, e molto frequentemente viene utilizzata nei pazienti nei casi in cui:

  • il paziente non desideri sottoporsi a interventi di tipi implantologico chirurgico, per scelta oppure per problemi corporei.
  • vi sia un'insufficienza ossea quindi non sarebbe permesso l'inserimento e la buona riuscita di un intervento implantologico
  • ci siano delle motivazioni di carattere economico.

In alcuni casi in cui nel cavo orale sono ancora presenti dei denti naturali sani, si può utilizzare una protesi parziale rimovibile scheletrata.

Si tratta di una protesi mobile con un sottile rinforzo metallico che permette di non sopportare un eccessivo ingombro in bocca.

Prima parte

Essa è costituita da una barra palatale o linguale che è la parte che collega la parte destra alla parte sinistra e che nell’arcata superiore passa sopra al palato mentre nella arcata inferiore passa dietro agli incisivi inferiori ed è coperta dalla lingua.

Seconda parte

L’altra parte importante dello scheletrato è rappresentata dai ganci che vengono modellati dall’odontotecnico in modo preciso in modo da adattarsi perfettamente ai denti presenti nell’arcata.

Terza parte

Infine il terzo elemento è rappresentato dai denti generalmente in resina, che vengono applicati sopra la parte metallica a sostituire i denti mancanti.

Questi denti vanno ad appoggiarsi con la loro base direttamente sulla gengiva (sella) del paziente e vi distribuiscono il carico masticatorio.
Questa protesi ha una doppia modalità’ di scaricare le forze della masticazione:

  • sui denti di appoggio che fungono da ritenzione della protesi, cioè’ la fanno stare ferma
  • sulla mucosa (cioè’ la gengiva) della zona edentula (dove mancano i denti)