Il sorriso è uno degli elementi principali con cui ci rapportiamo alle altre persone e una fonte di benessere che ci fa sentire a nostro agio in compagnia degli altri. Chi ama il proprio sorriso ride in maniera spontanea e si sente felice, chi lo percepisce come inadatto tende a mostrare i denti il meno possibile perché se ne vergogna.

Purtroppo molte volte i denti sono gravati da problemi che danneggiano la bellezza naturale del sorriso. Il sorriso gengivale è un comune inestetismo dentale, un fenomeno nel quale abbiamo un prevalere del rosa della gengiva sul bianco dei denti, che può fare venire meno la voglia di sorridere.

COMPILA IL FORM A FIANCO PER PRENOTARE UN APPUNTAMENTO

Il sorriso gengivale – detto anche gummy smile, poiché la componente gengivale ricorda la gomma – è un fenomeno in cui la sezione gengivale emerge rispetto a quella dentale.
Le gengive sporgenti vengono avvertite in maniera predominante a dispetto dei denti e questa condizione viene percepita come esteticamente spiacevole.

Per correggere questo fenomeno occorre rivolgersi a professionisti odontoiatri come quelli di Centro San Leonardo a Padova per diagnosticare la causa e la soluzione più idonea all'inestetismo dei denti.

Nel gummy smile abbiamo una prominenza eccessiva dell'osso mascellare a discapito della superficie dentale, con una gengiva eccedente o muscoli elevatori labiali. In generale il sorriso gengivale è provocato da:

  • Morso profondo: gli incisivi superiori sporgono eccessivamente rispetto all'arcata inferiore quando si sorride.
  • Denti piccoli e poco evidenti.
  • Sporgenza eccessiva dell'osso mascellare.
  • Gengiva preponderante che riduce l'equilibrio fra le componenti del sorriso.
  • Muscoli elevatori che scoprono troppo la gengiva.

Il trattamento gengivale non presenta particolari controindicazioni ed è molto diffuso da anni, eventualmente, potrebbe comportare un gonfiore contenuto che è destinato a rientrare entro qualche giorno.

Per risolvere un sorriso gengivale occorre una terapia adeguata da parte di un professionista, che può consistere in un intervento chirurgico oppure in tecniche di ortodonzia per ridurre l'evidenza del problema.
Molti difetti gengivali lievi possono essere rimossi attraverso interventi di microchirurgia sofisticati, finalizzati a ricostruire l'architettura gengivale e a riprodurre il pieno equilibrio armonico del sorriso.

Gli interventi di chirurgia mucogengivale comprendono:

Nel caso di lievi inestetismi, è possibile svolgere una serie di esercizi allo specchio per gestire i muscoli facciali e rendere meno evidente il problema.

L'operazione chirurgica di correzione del sorriso gengivale prevede l'abbassamento della gengiva e dell'osso mediante un intervento chirurgico in regime di anestesia locale.
L'intervento dura circa 30 minuti ed è del tutto indolore, poiché avviene in regime di sedazione cosciente.

Lo specialista provvede a rimuovere con strumenti rotanti l'osso che circonda i denti, riducendo le sporgenze e spingendo i tessuti gengivale a riposizionarsi. Si procede poi a devitalizzare i denti interessati e a protesizzare con le corone i denti coinvolti.

In alternativa, la chirurgia estetica prevede di agire sulla mucosa dei denti nell'area centrale e sui muscoli superiori. Dopo l'intervento è possibile applicare ai tessuti molli, una volta guariti, delle faccette dentali realizzate in laboratori o che forniscano al paziente un effetto estetico di gradevolezza. Il sorriso in questo modo ne risulterà perfettamente equilibrato.

Non tutti sentono come invogliante l'idea di sottoporsi ad un intervento chirurgico per correggere il gummy slime. In alternativa, è possibile agire mediante gli interventi di ortodonzia sul sorriso gengivale: l'ortodonzia permette infatti di agire sia verso l'osso che verso i denti, i quali non devono essere quindi devitalizzati.
Questa tecnica prevede di introdurre i denti, ovvero spingendoli – esteticamente – dentro l'osso. Lo spostamento del dente infatti comporta lo spostamento dell'osso e della gengiva verso l'alto. Se i denti appaiono ancora poco visibili è possibile inoltre introdurre delle faccette in disilicato di litio o materiali affini al fine di allungare la forma del dente e donargli una maggiore visibilità.