Implantologia ALL-ON-4 e ALL-ON-6: cosa sono e quando vengono usate

 In News

Fino a 20/30 anni fa, le tecniche per risolvere gravi problemi di salute dentale, spesso prevedevano la rimozione di tutti i denti e l’utilizzo di una protesi totale, anche in età più giovane. Le tecniche e sistemi di chirurgia e implantologia non erano infatti molto diffuse ed erano molto care, per questo si optava per questa soluzione.

Le conseguenze di questa tecnica però è che ancora oggi ci sono persone che soffrono di perdite precoci dei denti, legate anche ad altri problemi dovuti alla struttura del viso e dei suoi muscoli.

Grazie all’avanzare dell’odontoiatria moderna e dei suoi sviluppi in campo chirurgico, implantologico e protesico, oggi esistono varie alternative molto confortevoli, economiche e sicure per correggere, migliorare e dorare il sorriso.

Una di queste tecniche è la tecnica di implantologia ALL-ON-4 e ALL-ON-6, una delle soluzioni più utilizzate per ristabilire una corretta e sicura riabilitazione per la Vostra bocca e per questo Vi daremo alcune delucidazioni.Implantologia all on four e all on six

Che cos’è il sistema d’implantologia ALL-ON-4 e e ALL-ON-6?

È una protesi dentaria che è supportata da 4 o 6 impianti e può essere applicata sia nella parte superiore che inferiore. Questo sistema è nato nel 2003, é stato studiato per diminuire il numero di impianti, semplificando il trattamento e permettendo di fissare un tipo di protesi costruita appositamente.

Quali sono i vantaggi del sistema ALL-ON-4 e ALL-ON-6?

Il sistema ha come obiettivo la soddisfazione e il comfort dei pazienti portando diversi vantaggi:

– nella maggior parte dei casi chirurgici non serve fare rialzi di osso, ciò avviene solo a discrezione del chirurgo, che deciderà dopo aver visionato la TAC;

– riduzione dei costi, per merito del minor numero di impianti;

– può essere eseguito sia nell’arcata superiore che inferiore;

– possibilità di poter installare una protesi a carico immediato (che potrà essere provvisoria o definitiva) a seconda del tipo di caso e delle scelte del chirurgo e paziente, fatte preventivamente.

Quanto tempo ci vuole?

Per la realizzazione di una protesi con il sistema d’implantologia ALL-ON-4 e e ALL-ON-6 sono necessarie, innanzitutto, alcune visite per lo studio del caso.

Durante questi incontri, dopo le prime valutazioni radiografiche iniziali, verranno eseguite delle impronte, registri occlusali che permetteranno al laboratorio di preparare il tipo di soluzione protesica prescelta (passaggi fondamentali per la preparazione del caso). Dopo il giorno dell’intervento, con una breve pausa al massimo di 48 ore (dove sarà possibile), verrà fissata la protesi preparata precedentemente per ristabilire il sorriso.
Dopo 10-15 giorni dall’intervento ci sarà una seduta per togliere i punti e fare un ulteriore controllo, e contestualmente verranno date tutte le informazioni necessarie per mantenere un’igiene corretta.

In questo periodo, che dura circa dai tre ai quattro mesi, per la corretta osteointegrazione degli impianti il paziente dovrà seguire alcune indicazioni molto importanti tra le quali una dieta specifica per non sovraccaricare la protesi durante la masticazione.

In cosa consiste l’igiene orale dopo l’intervento

Il paziente deve fare molta attenzione all’igiene orale usando spazzolini specifici, filo dentale e utilizzando apparecchi come l’idropulsore o spazzolini elettrici.

È molto importante effettuare visite e controlli periodici ogni 6 mesi per la giusta manutenzione e per poter garantire la longevità del lavoro protesico, evitando infiammazioni o perdite di impianti.Implantologia all on four, all on six

Quanto tempo durano le protesi e che rischi ci possono essere?

Tutti i sistemi – chirurgico, implantologico e protesico – hanno un tempo di validità. Non è possibile sapere con precisione quanto sia lungo. Ciò dipende da molti fattori come:

  • la corretta igiene

  • la salute generale del paziente

  • i controlli periodici

  • il consumo naturale dei denti in resina utilizzati per le protesi.

La media del tempo varia però dai 10 ai 15 anni se vengono seguite tutte le indicazioni del dentista di fiducia.

I rischi legati all’intervento sono molto bassi. Le tecniche chirurgiche con tutte le indicazioni, pianificazione, TAC, pianificazione chirurgica e protesica, e l’esperienza dei chirurghi abbassano notevolmente i rischi.

Quando non si può utilizzare il sistema d’implantologia ALL-ON-4 e e ALL-ON-6?

È importante chiarire che gli impianti sono delle soluzioni ai denti persi: non si può ricorrere a essi fino al completamento dello sviluppo adolescenziale, ma dopo di ciò non ci saranno limitazioni, se non dovute a particolari patologie.

Nel caso di una struttura ossea compromessa ci sono tecniche di grandi ricostruzioni ossee che permettono, in tempi leggermente più lunghi, di riottenere comunque il vostro sorriso come una volta.

Recent Posts
Denti del giudizio: quando toglierliSedazione cosciente inalatoria